Clémence Royer: scienziata e femminista francese

clémence royerClémence Royer (Nantes, 21 Aprile 1830 – Neuilly sur Seine, 6 Febbraio 1902) è stata principalmente una scienziata francese, oltre a rivestire un ruolo fondamentale nel movimento femminista francese ai fini del raggiungimento dell’uguaglianza dei diritti tra uomini e donne sotto il profilo politico, economico e sociale.

Autodidatta, Clémence Royer riesce a istruirsi autonomamente, attingendo o meglio divorando i libri dalle biblioteche pubbliche, soprattutto nelle materie scientifiche.

La sua carriera  inizia intorno al 1857 come docente presso una scuola femminile prima nel sud del Galles e poi a Losanna in Svizzera. In quegli anni ha preso parte a diverse conferenze pubbliche aperte solo alle donne e dirette alle donne, spaziando dalla logica alla filosofia fino al ruolo rivestito dalle donne nella società dell’epoca.

Clémence Royer inizia, inoltre, a studiare le teorie di Jean Baptiste de Lamarck in base alle quali l’ evoluzione degli organismi viventi è il risultato dell’ adattamento al loro ambiente. Nel 1862 Clémence Royer realizza il suo lavoro più importante: la traduzione in  francese dell’opera “L’ Origine della specie” di Charles Darwin. Nella traduzione, comprensiva di note, accanto alle teorie di Darwin, Clémence Royer introduce anche le sue analisi e considerazioni personali, mentre in altri casi le critica apertamente.

Darwin letta la traduzione rimane fortemente colpito dall’ audacia mostrata da Clémence Royer tanto da definirla ” una delle donne più intelligenti e più strane d’ Europa “.

La traduzione de “L’Origine della specie“, conferisce a Clémence Royer la possibilità di affermare le proprie idee sull’ evoluzione e nel 1870 viene eletta membro della Société d’Anthropologie de Paris suscitando non poche polemiche. Nonostante ciò rimane unico membro donna per oltre quindici anni pubblicando diverse articoli nel “Bulletin de la Société d’Anthropologie de Paris”  nei quali porta alla ribalta dell’opinione pubblica le sue teorie e i suoi studi scientifici, oltre a partecipare ad una serie di conferenze sull’evoluzione.

Nel 1897 Clémence Royer in qualità di giornalista scientifica inizia a scrivere per  La Fronde di Rue St. Georges 14, il giornale di Marguerite Durand, diretto e gestito da donne, acquisendo ben presto un ruolo principale nell’ambito del movimento femminista francese, battendosi per il suffragio femminile e per una educazione laica per le donne.

Nel 1900 Clémence Royer ha ricevuto la Legion d’ Onore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *