Fontana del Mascherone in Via Giulia

Fontana del Mascherone via giuliaLa Fontana del Mascherone si trova a Roma in Via Giulia, alimentata dall’ Acqua Paola e addossata ad un muro del Lungotevere, nella parte posteriore di Palazzo Farnese, a poca distanza dall’ Arco Farnese e da Ponte Sisto, nel rione Regola.

La progettazione e costruzione di una fontana lungo Via Giulia risale al 1570 ma il progetto non si potè realizzare a seguito della scarsa alimentazione in quella zona dell’ Acqua Vergine. Occorre attendere l’inizio del Seicento per dar vita alla costruzione della fontana: invero, nel 1612 Papa Paolo V realizza il nuovo acquedotto dell’Acqua Paola, destinato ad alimentare tutte le aree a destra del Tevere.

La Fontana del Mascherone risale al XVII secolo e viene realizzata nel 1626 su progetto dell’architetto Girolamo Rainaldi, il quale realizza anche le due fontane gemelle situate a Piazza Farnese, ai lati dell’ Ambasciata di Francia. L’autore della costruzione è rimasto ignoto.

La costruzione della Fontana del Mascherone avviene su commissione della famiglia Farnese (la prova è data dal giglio araldico, di ferro battuto, simbolo della famiglia Farnese, posto sull’ architrave della fontana).

In origine la struttura è collocata al centro di una piccola piazza; soltanto nel corso dell’Ottocento con l’edificazione dei muraglioni del Tevere, la fontana viene poggiata ad un muro che separa Via Giulia dal Lungotevere.

La Fontana del Mascherone prende il nome dal grande mascherone centrale, in marmo bianco, risalente all’epoca romana.

La maschera si presenta con gli occhi sbarrati e la bocca aperta, dalla quale fuoriesce l’acqua, che viene raccolta nel catino sottostante, a forma di conchiglia, e confluisce, a sua volta, nella vasca rettangolare di porfido, risalente anch’essa all’epoca romana, posta nella parte inferiore.

Anche Via del Mascherone che si apre frontalmente, confluendo a Piazza Farnese, prende altresì il nome dalla fontana.

Si tramanda che durante le occasioni di festa organizzate dalla famiglia Farnese dalla bocca del mascherone fuoriusciva del buon vino, al posto della semplice acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *