Santa Cecilia: la statua di Stefano Maderno

ceciliaNella Basilica di Santa Cecilia in Trastevere, situata a Roma nel noto quartiere di Trastevere si trova la magnifica statua in marmo bianco di Santa Cecilia, patrona della musica, sublime opera di Stefano Maderno, posta sotto l’altare maggiore.

La Basilica di Santa Cecilia in Trastevere, che ha la denominazione e l’attribuzione di basilica minore, venne costruita sulla casa originaria nella quale visse presumibilmente intorno al 230 d.C. Cecilia, una nobile romana convertita al cristianesimo, martire e santa.

La leggenda tramanda che Cecilia, moglie del nobile Valeriano si convertì alla fede cristiana diffondendola e dando degna sepoltura di tutti i corpi dei cristiani che rinveniva insieme al marito e la fratello lungo le strade di Roma.

Cecilia venne quindi arrestata, torturata e, infine, uccisa per decapitazione. Il Papa Urbano I, le volle donare una degna sepoltura nelle catacombe di San Callisto e, nel contempo nel luogo nel quale sorgeva la sua abitazione edificò la Chiesa in suo onore.

Intorno all’ 820 il Papa Pasquale I a seguito di un sogno dove gli apparve la martire rinvenne le spoglie di Santa Cecilia, ancora perfettamente intatte, nelle catacombe di San Callisto, e le collocò nella Basilica di Santa Cecilia in Trastevere.

Nell’anno 1599 a seguito di una serie di interventi di restauro nella Basilica venne ritrovato il corpo integro della Santa e in perfetto stato di conservazione. Tra lo stupore generale Papa Clemente VIII incaricò lo scultore Stefano Maderno di realizzare un’ opera in marmo che raffigurasse il corpo di Santa Cecilia nell’esatto modo e posizione in cui venne rinvenuta.

La statua in marmo bianco, particolarmente luminosa e suggestiva, datata 1599 realizzata dal Maderno venne posta proprio sotto l’altare maggiore della Basilica, in una piccola nicchia di marmo nero e raffigura la Santa con il corpo rivolto verso il basso, il volto nascosto e la testa girata indietro per la decapitazione, le tre dita della mano destra come ad indicare la Trinità e un dito della sinistra per indicare Dio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *