Esterno. Poesia di Cesare Pavese

Esterno Quel ragazzo scomparso al mattino, non torna. Ha lasciato la pala, ancor fredda, all’uncino — era l’alba — nessuno ha voluto seguirlo: si è buttato su certe colline. Un ragazzo dell’età che comincia a staccare bestemmie, non sa fare discorsi. Nessuno ha voluto seguirlo. Era un’alba bruciata di febbraio,… Read more“Esterno. Poesia di Cesare Pavese”